Avete già sentito il termine "corde" o "cording"? Forse sei entrato in contatto con una delle tradizioni sciamaniche che hanno riconosciuto questo fenomeno secoli fa? O forse hai avuto la possibilità di imparare da un praticante di PNL come disconnettersi da tutti i legami con le altre persone che ti trattengono? No?
Allora forse la psicologia tradizionale è più l'area che ti interessa? Ma anche lì, il fenomeno del cording è stato riconosciuto, anche se con un termine diverso. Chi avrebbe mai pensato che il ben noto effetto di transfert e controtransfert che avviene tra terapeuta e cliente è proprio questo stesso meccanismo?

Quindi, diamo un'occhiata a ciò che accade realmente quando due persone si cordano, cioè: si intrecciano emotivamente.

Si scopre che questi intrecci sono il risultato di due persone che agiscono da un particolare luogo di problemi emotivi. Sto parlando di credenze fisse, emozioni bloccate, schemi emotivi, esperienze condensate o qualsiasi cosa sia stata chiamata in diverse modalità e terapie.

Ora la cosa importante da osservare qui è che questi schemi sono complementari. Quindi le persone coinvolte non esibiscono gli stessi schemi o credenze bloccate, ma piuttosto due (o più) schemi che si completano a vicenda e hanno bisogno l'uno dell'altro per continuare ad essere agiti.

Per esempio:
La persona A ha un modello che dice "sono stupido" e la persona B ha un modello che dice "devo sapere meglio degli altri". Così interagiscono da un luogo in cui la persona B dimostra la sua conoscenza superiore mentre la persona A ottiene la conferma della sua convinzione di non essere intelligente.

per essere continuato....

Fonti:

Dr. Grant McFetridge, Psicobiologia subcellulare, ISPS Press 2014

Dr. Daniel Zeiss, avere meno attaccamento alle altre persone

Psicologia del futuro: Lezioni dalla moderna ricerca sulla coscienzaDi Stanislav Grof, M.D.

 

it_ITItaliano